Scopri tutte le escursioni di settembre 2018: non perdere gli appuntamenti in montagna di Vivere l’Aniene

Sabato 8 settembre 2018

Escursione al Santuario della Santissima Trinità (Altitudine 1755 m)

Con uno sguardo sulla Valle del Simbrivio e la riserva integrata del Faito, si parte da Campo dell’Osso, passando da “Le Vedute”, sull’itinerario dei pellegrini della Santissima Trinità. Poi il sorprendente passaggio presso la fonte degli Scifi, la vista mozzafiato dal Colle della Tagliata fino ad arrivare al Santuario, luogo suggestivo.

Difficoltà: media (E= escursionistica)
Lunghezza: 15 km
Dislivello: 700 m
Durata: 6 ore
Ritrovo: ore 10:00 presso il Centro Visita di Monte Livata (segue spostamento di 3 km)
Attrezzatura: Indossare abbigliamento sportivo a strati, scarponcini da trekking o scarpe con suola scolpita, k-way. Portare acqua e spuntini (frutta/snack) e pranzo a sacco, occhiali protezione UV e cappello. Sono forniti bastoncini telescopici.


Domenica 9 settembre 2018

Escursione al Corno Grande del Gran Sasso d’Italia (Altitudine 2912 m)

La salita verso il Corno Grande regala sempre grandi emozioni: scenari d’alta montagna, camosci in lontananza, mare all’orizzonte. Raggiungeremo la cima da Campo Imperatore attraverso la Via Normale, per godere appieno dei paesaggi mozzafiato e vivere una vera giornata di escursionismo. La vetta più alta degli Appennini non si scorda mai!

Difficoltà: alta (EE=escursionisti esperti)
Lunghezza: 14 km
Dislivello: 790 m
Durata: 6 ore
Ritrovo: ore 7:00 presso il Centro Rafting (segue spostamento in auto di 95 km) oppure alle ore 9:00 Campo Imperatore (AQ)
Attrezzatura: Indossare abbigliamento sportivo a strati, scarponcini da trekking o scarpe con suola scolpita, k-way. Portare acqua e spuntini (frutta/snack) e pranzo a sacco, occhiali protezione UV e cappello. Sono forniti bastoncini telescopici.


Sabato 15 settembre 2018

Il Bramito del Cervo

Il bramito è il richiamo d’amore del cervo che, in questo periodo dell’anno, dopo il tramonto, riecheggia tra le faggete del Parco dei Monti Simbruini. Al fascino dell’ambiente notturno si aggiunge l’emozione dei suoni della foresta.

Difficoltà: facile (E= escursionistica)
Lunghezza: 7 km
Durata: 5 ore
Ritrovo: ore 18:00 presso il Centro Visita di Monte Livata
Attrezzatura: Indossare abbigliamento sportivo a strati, scarponcini da trekking o scarpe con suola scolpita, k-way, cappello. Portare acqua, spuntini (frutta/snack) e cena al sacco. Sono fornite torce e lampade frontali.


Domenica 16 settembre 2018

Escursione a Monte Tarino da Fiumata (Altitudine 1961 m)

Con una sola escursione scopriremo diversi ambienti. Dalle affascinanti sorgenti dell’Aniene, boschi incontaminati, praterie d’alta quota e creste rocciose che sfiorano i duemila. Il Monte Tarino offre sempre bellissimi panorami e ottime soddisfazioni. Uno degli scorci preferiti da chi conosce la zona.

Difficoltà: impegnativa (EE=escursionistica per esperti)
Lunghezza:  15 km
Dislivello: 1000 m
Durata: 7 ore
Ritrovo: ore 8:00 presso il Centro Rafting a Subiaco (segue spostamento in auto di 40 km), oppure alle ore 9:00 in località Fiumata a Filettino (FR)
Attrezzatura: Indossare abbigliamento sportivo a strati, scarponcini da trekking o scarpe con suola scolpita, k-way. Portare acqua e spuntini (frutta/snack) e pranzo a sacco, occhiali protezione UV e cappello. Sono forniti bastoncini telescopici.


Venerdì 21 settembre 2018

Il Bramito del Cervo

Il bramito è il richiamo d’amore del cervo che, in questo periodo dell’anno, dopo il tramonto, riecheggia tra le faggete del Parco dei Monti Simbruini. Al fascino dell’ambiente notturno si aggiunge l’emozione dei suoni della foresta.

Difficoltà: facile (E= escursionistica)
Lunghezza: 7 km
Durata: 5 ore
Ritrovo: ore 18:00 presso il Centro Visita di Monte Livata
Attrezzatura: Indossare abbigliamento sportivo a strati, scarponcini da trekking o scarpe con suola scolpita, k-way, cappello. Portare acqua, spuntini (frutta/snack) e cena al sacco. Sono fornite torce e lampade frontali.


Domenica 23 settembre

Escursione al lago della Duchessa (Altitudine 1930 m)

Lunga ed impegnativa escursione ad anello con ampie aperture panoramiche al confine con l’Abruzzo, nella Riserva Naturale Regionale Montagne della Duchessa. Dai Casali di Cartore si raggiunge il lago carsico, a quota 1788 m slm tra le pareti rocciose del Murolungo e il Monte Morrone. Dal lago si scende dall’imponente Valle di Teve.

Difficoltà: impegnativa (EE=escursionistica per esperti)
Lunghezza:  18 km
Dislivello: 1000 m
Durata: 7 ore
Ritrovo: ore 8:00 presso il Centro Rafting a Subiaco (segue spostamento in auto di 60 km), oppure alle ore 9:00 a Cartore (RI)
Attrezzatura: Indossare abbigliamento sportivo a strati, scarponcini da trekking o scarpe con suola scolpita, k-way. Portare acqua e spuntini (frutta/snack) e pranzo a sacco, occhiali protezione UV e cappello. Sono forniti bastoncini telescopici.


Prenotazione obbligatoria 

viverelaniene@gmail.com

cell. 3209681006